About Us
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipi Suspendisse ultrices hendrerit nunc vitae vel a sodales. Ac lectus vel risus suscipit venenatis. Morbi dignissim mi non dui phaedrum ullamcorper.

Hirtenstraße 19, 10178 Berlin, Germany

+49 30 24041420

ouroffice@any.com

Follow Us

info@comunica-srls.it  –  049 940 2722

L’importanza delle grafiche

L’importanza delle grafiche

Creare contenuti visivamente belli è sempre stata una caratteristica del genere umano. Siamo sempre alla ricerca dell’equilibrio degli elementi basta pensare ai grandi artisti del passato che hanno creato nuove forme e figure come Michelangelo o Leonardo da vinci. Come nell’arte, nel mondo del commercio c’è sempre stato bisogno di trovare delle strategie che attirassero la gente ad acquistare. Per questo motivi, nasce la grafica, uno strumento fortemente collegato alle attività commerciali che si occupa di produrre visivamente, con creatività, il proprio prodotto.

Le prime grafiche le possiamo trovare già ai tempi dei greci e dei romani, per esempio nelle mura della città di Pompei, venivano scritte le caratteristiche dei prodotti che si trovavano all’interno del negozio. Con il tempo la grafica si unì alla tipografia e gia nel cinquecento si potevano trovare per le vie delle città dei volantino o degli opuscoli.

Conclusa la breve lezione di storia, passiamo al presente. La parte grafica, sebbene in Italia sia sottovalutata e le piccole e medie aziende (PMI) preferiscono il famoso “cuggino” che fa le grafiche a poco, l’attività di graphic design si sta concentrando sul mondo digitale.e quindi, come posso sfruttare al meglio le grafiche e le immagini per i post sui social?

Il procedimento è sempre uguale, ma cambia il metodo di applicazione. Un graphic design no si limita creare ed eseguire solo il volere del mandatario. Un buon graphic designer deve immedesimarsi e approfondire lo studio del pubblico. Dai loro hobby ai loro gusti. È un processo semplice da dire ma difficile da eseguire. Quindi, come arrivare dritti ai gusti del pubblico e farli provare un’emozione quando visualizzano un post?

Per creare questo effetto calamita (come lo chiamo io) bisogna innanzitutto utilizzare degli elementi. E sono:

  • facce familiare: mettere nel post un volto che riconoscibile (es. collaboratore) stimolerebbe l’aumento delle interazioni;
  • forme non familiari: uguale al corteggiamento, bisogna incuriosire le persone non facendo mai vedere tutto;
  • scrivere visivamente: facendosi ispirare dalla ricerca;
  • utilizzare delle inferenze: non parlare solo e soltanto della tematica principale ma anche di quelle secondarie;
  • inserire dei call to action quando necessario per semplificare la ricerca all’utente.

Andando ad analizzare più attentamente, gli utenti delle diverse piattaforme social non hanno gli stessi gusti. Infatti se si parla di Facebook un grafico sa che il gusto del pubblico preferirà un’immagine dove:

  • vengono mostrate le parti del corpo. Solitamente le mani possono fare aumentare le interazioni del 29%, dato che “far vedere le mani” significa essere chiari e sinceri;
  • utilizzate immagini e grafiche semplici e dirette. Sviluppare un post immagini chiare, luminose, vivaci o spontanee, dà la possibilità di una facile interpretazione anche per tematiche più giocose e creative.

Se avete bisogno di un servizio di grafica o di gestione dei social, contattaci o passa a trovarci in ufficio.

No Comments

Post a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi