About Us
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipi Suspendisse ultrices hendrerit nunc vitae vel a sodales. Ac lectus vel risus suscipit venenatis. Morbi dignissim mi non dui phaedrum ullamcorper.

Hirtenstraße 19, 10178 Berlin, Germany

+49 30 24041420

ouroffice@any.com

Follow Us

info@comunica-srls.it  –  049 940 2722

Author: Social

Benvenuto 2018!

Sei appena arrivato e in tanti hanno giíæ grandi aspettative su di te. Si inizia sempre con tanti buoni propositi, belle promesse, nuovi obiettivi ma, nel bene e nel male, capiteríæ che a qualcuno di sicuro non piacerai. Questo í lo scotto da pagare per essere il nuovo anno. Ma non preoccuparti, nella moda questo non succede. Gli stilisti lavorano per noi molti mesi prima facendoci conoscere in anticipo le tendenze della stagione, cosíå possiamo scegliere cosa ci piacerebbe indossare e cosa non acquisteremo mai. Per la primavera-estate 2018 gli stilisti gridano äóìlibertíæäó: esprimersi liberamente seguendo le ispirazioni dettate in passerella assecondando la propria personalitíæ. Quindiäó_ dimentica le regole e stravolgi il tuo guardaroba. Punta sulle tinte forti, sui colori e sulle fantasie senza dimenticare le righe. Il clima frizzantino ti aiuteríæ a sbarazzarti dei colori invernali e dei capi pesanti. Ma la parola chiave della prossima stagione í äóìriesumareäó, riutilizzare i capi, delle stagioni passate, giíæ presenti nelläó»armadio proprio come hanno fatto i big della moda che si sono ispirati agli anni 80 e 90. Eh si, perchí© in veritíæ, per la prossima stagione non ci sono nuovi trend. Saríæ per mancanza di idee, saríæ che siamo in un momento sociale in cui il paese ha perso la propria identitíæ, i brand pií_ famosi come Fendi, Prada e Chanel si sono imbattuti in un remake delle collezioni passate pií_ vendute. Ma non preoccuparti, per noi fashioniste non í un problema, con i giusti abbinamenti saremmo cool comunque! Allora sei pronta? Carta e penna alla mano, appunta tutto quello che ti piace e che non potríæ mancare nel tuo guardaroba! Logomania: dai capi agli accessori scoppia - con la doppia F di Fendi e la tela obliqua di Christian Dior - la logo mania delle grandi maison ispirata agli anni 70. A righe e in trama floreale si riconferma il trend del pigiama tailleur come quelli proposti da MSGM (vedi foto). I tutoni da benzinaio ritornano in passerella, abbinati ad accessori super chic per creare look di contrasto e super femminili. (Laura Biagiotti vedi foto). Volume, senza forme e capi oversize...

Sommelier: un appassionante lavoro diVino

Sembra che la parola sommelier abbia origine dalläó»abitudine dei soldati della sussistenza delläó»esercito di Napoleone di legare , in francese äóì lier äóì le botti destinate ai generali su di un mulo da soma, in francese äóì somme äóì, da qui sommelier ! Cäó»í perí_ chi sostiene che i francesi attinsero il termine nelläó» Ottocento proprio dalläó»italiano äóì somigliere äóì, infatti cento anni prima il Duca di Savoia, aveva istituito la figura del äóì somigliere di bocca e di corte äóì che stando ai documenti delläó»epoca era un vero e proprio pubblico ufficiale incaricato di ricercare e valutare i vini, che poi sigillava con il timbro delläó»anello imponendo le insegne ducali, stabilendo inoltre la corretta maniera nel servirli con regole molto rigide. Comunque quello del sommelier í un mestiere molto pií_ antico. Nelläó» antica Grecia troviamo un Simposiarca, chiamato anche Coppiere Arcante, il quale era responsabile del Symposium, cioí il momento finale del banchetto quando gli uomini si riunivano per bere e discutere di arte, filosofia e politica. Con läó»Impero Romano ha un ruolo molto importante läó»Arbiter Bibendi o Pocillator, una persona estremamente fidata che aveva läó»incarico di preparare, prima delläó»inizio del banchetto, la migliore miscela di acqua e vino per gli ospiti. Veniva usato il vino albano, cioí bianco, a cui si aggiungeva zucchero; si procedeva quindi alla cottura e a discrezione del sommelier di epoca romana erano aggiunti miele e piante aromatiche e medicinali. íš dopo il III secolo d.C. che si inizia a bere il vino senza aggiunta di acqua e nascono i primi luoghi dove si vende vino. Bisogna fare passare ancora mille anni perchí© nei palazzi dei grandi signori ed anche nei conventi si trovi läó» antenato del sommelier qualcuno cioí che studia läó»arte di conoscere i diversi tipi di vini. In epoca rinascimentale troviamo il Buttigliere figura importantissima nelle corti nobili italiane che serviva il prezioso vino con un rigido cerimoniale ed inoltre aveva anche läó»importante ruolo di responsabile della salubritíæ delle bevande. Oggigiorno il lavoro di sommelier í un lavoro affascinante, fatto di un mix di conoscenze tecniche e commerciali. Una figura professionale altamente qualificata che richiede competenze...

Credito d’Imposta negli Investimenti pubblicitari

Buone notizie per gli affezionati del marketing cartaceo e vecchio stampo. Contestualmente allo slittamento di gran parte degli investimenti pubblicitari nei canali digitali e soprattutto nei social network (sono la fonte di massima attrazione per le aziende secondo le ultime statistiche nazionali) il Governo premia chi sposa ancora la cara e vecchia inserzione sul quotidiano.Œæ Con läó»art. 4 del Dl 148/2017 infatti, il Legislatore ha anticipato gli effetti del credito däó»imposta spettante a chi effettua investimenti pubblicitari in stampa quotidiana e periodica ed emittenti radiotelevisive locali inizialmente previsto per il 2018. Ma non solo in realtíæ, in quanto í stato poi chiarito su specifica richiesta degli interessati che il beneficio debba essere esteso anche per le pubblicitíæ in quei quotidiani che vengono pubblicati solo on line. Per poter usufruire delläó»agevolazione sopra descritta í necessario perí_ che läó»azienda abbia investito a partire da giugno scorso almeno läó»1% in pií_ delläó»ammontare destinato alla pubblicitíæ del medesimo rango nel 2016. Il credito däó»imposta spetteríæ nella misura del 75% del valore incrementale per imprese e lavoratori autonomi mentre nella misura addirittura del 90% del valore incrementale per micro piccole e medie imprese oltre che naturalmente per le start up innovative. Eäó» necessario quindi confrontare läó»investimento 2016 con quello del 2017, verificare che läó»incremento sia almeno delläó»1% e su tale eventuale incremento applicare le percentuali sopra citate in base alla tipologia di soggetto giuridico in questione. Il credito saríæ utilizzabile esclusivamente in compensazione, mediante il modello F24, previa istanza diretta al dipartimento per läó»Informazione e läó»editoria della presidenza del Consiglio dei ministri. Sulla base di questa nuova opportunitíæ í possibile ridefinire e rimodulare il budget pubblicitario in virtí_ del possibile risparmio per la propria azienda. Per gli anni seguenti verríæ definito un limite massimo di spesa al di sopra del quale non spetteríæ läó»agevolazione. Una buona opportunitíæ da cogliere....

gen-18

Anno nuovo, Vita nuova! Arriva il 2018 e anche dopo aver stappato lo spumante a mezzanotte si ripetono, come ogni volta, i buoni propositi che ci portano a desiderare di dare una svolta alle nostre cose e di spaccare il mondo nei dodici mesi successivi.  Ogni Capodanno è una rinascita, che ci fa salutare l’anno vecchio senza troppa gratitudine e ci spinge ad accogliere con entusiasmo l’anno neonato, convinti che finalmente sarà “quello giusto”. Poi molto spesso tutto ciò non accade, facendoci rinviare le stesse speranze e gli stessi buoni propositi al Capodanno successivo. Perché in realtà, se una svolta deve esserci, non deve per forza capitare al primo gennaio. Ogni giorno del calendario è buono per decidere di spaccare il mondo: dipende solo da noi. Basta stappare la nostra voglia di credere in se stessi. I dubbi si trasformeranno in certezze e i problemi diventeranno opportunità. Comunque sia...

Una crescita professionale

Oggi vi raccontiamo il rapporto speciale con un’azienda che ha contribuito moltissimo nella nostra crescita professionale. Per chi non ci conoscesse ancora, Pet on the road è un servizio di distribuzione di prodotti e servizi per gli animali domestici direttamente a domicilio. Il nostro punto forte è di sicuro la consulenza e l’assistenza che in modo costante i nostri clienti possono usufruire dal momento che si rivolgono a noi. Collaboriamo con tantissime situazioni cinofile, dagli educatori ai centri cinofili, alle toelettatrici ai dog sitter, veterinari e allevamenti. In questi sette anni di attività abbiamo intrapreso collaborazioni con diversi marchi di cibi e accessori. La prima azienda a credere in noi è stata la Zoodiaco Pet food con il loro prodotto di punta Prolife. Ed è proprio con loro che abbiamo imparato a fare i primi passi in questo mondo del Pet, creando un ottimo rapporto professionale e non solo. La Zoodiaco ha creduto in noi ancora quando eravamo agli albori e ci ha formato e stimolato in modo continuo. I loro investimenti per migliorare i loro prodotti  in questi 7 anni sono stati costanti, e hanno permesso alla nostra clientela di ottenere nelle varie fasce prezzo un’ampia gamma di assoluta qualità. Il made in Italy, il naturale al 100%, l’utilizzo di carne fresca, i nuovi sensitive e grain free hanno posizionato la Prolife e i prodotti Zoodiaco ai vertici del mercato italiano, e noi siamo fieri di avere un po’ contribuito a questa ascesa che è stata reciproca ovviamente. Cogliamo l’occasione di augurare a tutti i nostri clienti e non, un buon inizio di anno nuovo, che per quanto ci riguarda partirà con delle assolute novità come l’apertura della nostra nuova sede a Loreggia.. Vi terremo aggiornati!!...

Il Massaggio Aromaterapico ci riporta a Noi!

Inizia un nuovo anno, siamo pronti ad affrontarlo? Se ti senti sfiduciato, lontano dai tuoi sogni, demoralizzato..insomma con una brutta giornata che fa sembrare catastrofica la tua vita la soluzione è ritornare a TE. Darti del tempo per te per fare qualcosa che non fai MAI…prenderti cura del tuo corpo e della tua anima. A parte farsi una bella passeggiata nel bosco, avendolo vicino magari..o la riva di un fiume..sarebbe buono immergersi nella natura e riconnettersi alla madre TERRA tramite un bagno aromatico o un massaggio aromatico se non hai la vasca. Gli oli essenziali esprimono molto bene il loro valore terapeutico tramite il massaggio e per tornare a te questo è un buon modo..massaggiati i piedi che sono stanchi di portarti freneticamente in giro…massaggiati le mani che tutto il giorno non fanno che lavorare a prendere cose e digitare tasti immaginari sul bollente cellulare…massaggia le tue gambe che svalorizzi sempre e invece loro sono pronte tutti i giorni a svolgere le loro funzioni e aiutarti a raggiungere il tuo sogno. Ho selezionato l’olio di sesamo come base per diluire i vostri oli essenziali perché è un ottimo olio vegetale di un colore giallo ambrato e un odore gradevole e  ha un’azione filtrante dei raggi UV-B che risulta la più efficace  tra gli olii vegetali. Ok che adesso è inverno ma sia mai che vi ricordiate questa ricetta la prossima estate! Questo olio di sesamo è una buona base per aggiungerci gli oli essenziali…vuoi tornare a te con un effetto rilassante? Aggiungi a questa boccetta da 100 ml olio essenziale di lavanda ibrida biologico 10 gocce, 10 gocce di olio essenziale di geranio, 4 gocce di olio essenziale di camomilla blu biologica. Agita bene la boccetta in modo che si miscelino bene gli ingredienti e utilizza l’olio tutte le sere su piedi e gambe dopo una bella doccia calda oppure aggiungine un cucchiaio alla vasca dove ti immergerai! È un ottima miscela rilassante e riequilibrante che per la sua composizione di essenze di “cuore” va molto bene per massaggiare anche il chakra cardiaco..il 4°chakra che ci tiene connessi con l’ecosistema, con la...

Pratiche edilizie…facciamo un po’ di chiarezza!!

In Italia, da diversi anni, per effettuare particolari tipi di ristrutturazioni edilizie è necessario ottenere un permesso per costruire. Sebbene si tratti di operazioni praticamente all’ordine del giorno, non è così semplice districarsi tra le pratiche edilizie, essendo il nostro paese soffocato da una burocrazia molto complessa. Infatti spesso vengono adottate modifiche sulle modalità di presentazione delle pratiche, sia a livello nazionale che a quello locale. Le procedure sono diverse caso per caso, e questo demoralizza spesso il cittadino che a volte addirittura decide di rinunciare ad iniziare le opere. Facendo un po’ di chiarezza, è necessario affidarsi a tecnici esperti, che dovranno reperire le informazioni presso il Comune di appartenenza, avendo ognuno un proprio regolamento edilizio. Fino a poco tempo fa, il caos dovuto alle pratiche burocratiche regnava sovrano. Da circa un anno è stato introdotto un nuovo pacchetto di norme e soluzioni che hanno il compito di semplificare la richiesta dei permessi per le pratiche edilizie. Il Decreto Legge Madia nel 2016 ha modificato in un’ottica di maggiore semplicità la modulistica per evitare la produzione di innumerevoli documenti. Una novità importante è l’abolizione della CIL (Comunicazione di Inizio Lavori), che precedentemente era indispensabile per la realizzazione di opere di manutenzione ordinaria (tinteggiature, rifacimento pavimentazioni, ripasso manto di copertura, ecc...

Anno Nuovo… vita nuova

ìImparerai che il tempo non è qualcosa che può ritornare, pertanto devi coltivare il tuo giardino e decorare la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti fiori” J.L.Borges Sta per INIZIARE un altro anno, chi di voi non ha già fatto qualche bilancio e si è lanciato a formulare buoni propositi per QUESTO 2018? Quanti desideri ancora da realizzare, proponimenti volti a migliorare la nostra forma fisica o mentale, fantasie sul viaggio che si vorrebbe fare proprio in quel mese dell’anno.. così ci diciamo “ce la farò, lo prometto!”. Cosa significa in realtà farsi questa promessa? Significa innanzitutto cambiare e, come ben sappiamo, se fosse così semplice cambiare scrivendo una lista di dieci buoni propositi e suddividerli nei diversi mesi, il gioco sarebbe fatto! Tutti saremmo così felici e soddisfatti. La riflessione che vogliamo proporre invece è proprio quella di pensare a ciò che vorremmo realizzare come ad un progetto, qualcosa che si articola attraverso dei piccoli passi e che diventano con il passare dei giorni e dei mesi un vero e proprio viaggio. Facciamo un esperimento. Provate a chiudere gli occhi, inspirate ed espirate lentamente e profondamente un paio di volte, immaginate ora di essere un viaggiatore seduto su un treno. State guardando fuori dal finestrino, vi troverete di fronte ad una serie di paesaggi, di stimoli visivi che voleranno via in pochissimi istanti ma qualcosa di essi attrarrà la vostra attenzione. Pensate al vostro macro obiettivo e osservate in voi stessi cosa accade. Sentite tensione o siete rilassati? Cosa vi viene in mente? Si intromettono dei pensieri disturbanti oppure il vostro desiderio è bello chiaro. Ecco, ora fate il primo passo per poterlo realizzare ma ponete attenzione a come vi sentite. Assaporate, come passeggeri del vostro treno, i piccoli stimoli che si fissano particolarmente nella vostra mente. Ascoltatevi ancora..e poi ancora. Ecco, avete già fatto molto per voi stessi, avete vissuto pienamente un istante, quell’istante che porta alla realizzazione del vostro desiderio o buon proposito. Quello che vogliamo dire è  che la cosa fondamentale è QUELLA DI LEGITTIMARSI AD ACCEDERE AD UNA DIMENSIONE DI DESIDERIO.Viviamo in un mondo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi